Discussione:
[OT] I Testimoni di Geova e il terremoto
(troppo vecchio per rispondere)
The Sentinel
2009-04-17 17:47:54 UTC
Permalink
http://www.beppegrillo.it

*****
I Testimoni di Geova e il terremoto in Abruzzo

La religione può salvare la vita di una persona o farla entrare (in
anticipo) nel regno dei cieli. In Abruzzo i Testimoni di Geova si sono
salvati, i cattolici hanno raggiunto il Paradiso. I geoviani, prima del
terremoto, hanno avvertito i membri della loro comunità del pericolo.
Raccomandato di dormire in macchina e di tenere con sé delle valigie con il
necessario. Sono tutti sopravvissuti.
Vescovi, arcipreti e parroci non erano al corrente di nulla? Non hanno
sentito la necessità di denunciare il pericolo? Forse si, forse no. Le
campane delle chiese sono rimaste mute. La voce della Chiesa non ha prodotto
la più piccola eco prima del sisma. Se Bertolaso fosse stato un Testimone di
Geova gli abruzzesi non avrebbero pianto centinaia di morti. Per Radio Maria
il terremoto è stato voluto dal Signore perché anche gli abruzzesi
partecipassero alla sofferenza della sua Passione...

"Gentile Signor Beppe Grillo,
chi le scrive lo fa da una parte dell'Abruzzo che, grazie a Dio non ha
subito danni, (paura a parte) visto che vive sulla costa.
Non posso darle torto quando sottolinea il fatto che, visto che da mesi
l'Aquila era soggetta a forti scosse, si poteva fare di più.
E le segnalo un fatto che lo conferma.
Ho molti parenti e conoscenti che sono appartenenti ai testimoni di Geova.
Questa comunità è molto unita pronta a soccorrersi a vicenda e, in occasione
del terremoto, le comunità vicine si sono subito mobilitate per soccorrere i
confratelli che ne avevano bisogno.
Su richiesta di mio figlio, membro attivo di questa religione, e anche
perché desiderosa di rendermi utile, ho reso disponibile la mia casa e mi
sono preparata per ospitare una famiglia, (una coppia con due ragazzi) e mi
sono preoccupata di quello che poteva servire con urgenza loro, immaginando
non avessero più nulla.
Immagini la mia meraviglia nel vederli arrivare con i bagagli al seguito!
Così mi hanno spiegato che già settimane prima, in tutte le comunità de
l'Aquila interessate da fenomeni sismici, alle loro riunioni settimanali,
era stato suggerito loro come prepararsi ed essere pronti ad un eventuale
cataclisma. Era stato trattato con cura l'argomento ed erano state date
delle vere e proprio direttive pratiche: preparare valigie con l'occorrente
per le prime necessità, non solo abiti ma anche coperte, scorte di viveri e
bottiglie d'acqua. Tenere sempre le macchine pronte e cariche ma evitare di
parcheggiarle nei garage ma parcheggiare al sicuro, in spazi aperti. Tenere
sempre i telefonini a portata di mano.
Tutto questo tratto da un articolo del giornalino "Svegliatevi" che era
stato stampato l'anno scorso e che trattava proprio di questo.
Infatti, dei più di 200 testimoni di Geova cittadini dell'Aquila nessuno è
rimasto vittima del sisma. E so di sicuro che molti altri, parenti e vicini
di casa devono almeno la vita a queste informazioni.
Tutto questo mi ha lasciato a bocca aperta!
Incredibilmente, seguendo pochi ed utili accorgimenti una piccola comunità
religiosa ha salvato molte vite! Ma allora mi chiedo: cosa sarebbe successo
se l'intera città avesse avuto le stesse pratiche informazioni?
Ora lascio a lei trarre le opportune conclusioni.
Un grosso GRAZIE dal profondo del cuore per le sue battaglie!" M. B.
*****
--
Comunicato Protezione Civile, 1 aprile 2009: «Ieri si è riunita all'Aquila,
nella sede della Regione Abruzzo, la Commissione Nazionale per la Previsione
e la Prevenzione dei Grandi Rischi... per fornire ai cittadini tutte le
informazioni disponibili alla comunità scientifica sull'attività sismica
delle ultime settimane in Abruzzo: attività che viene costantemente
monitorata, pur non essendoci nessun allarme in corso. [...] Bisogna saper
convivere con le caratteristiche dei territori». La «comunità scientifica»
confermava «che non c'è pericolo perché il continuo scarico di energia
riduce la possibilità di eventi particolarmente intensi». (Bernardo De
Bernardinis (sic!), vicecapo PC). Pesce d'Aprile di pessimo gusto o cosa?
f***@delenda.net
2009-04-17 19:03:30 UTC
Permalink
Post by The Sentinel
http://www.beppegrillo.it
*****
I Testimoni di Geova e il terremoto in Abruzzo
[..]

Non ciò capito una sega, se non il fatto che se lo leggi sul blog di Grillo
ti converti pure a Barry Manilow
straitouttahell
2009-04-17 20:05:43 UTC
Permalink
Post by The Sentinel
Non posso darle torto quando sottolinea il fatto che, visto che da mesi
l'Aquila era soggetta a forti scosse, si poteva fare di più.
Ecco, quando leggo cose del genere mi ride tutto il cazzo.

Visto che da mesi la terra tremava, si poteva fare di piu'. Cosa? Per
l'amor del Cielo, COSA si poteva fare? Sfolliamo la California perche' un
giorno ci dovrebbe essere il Big One? Chiudiamo Napoli perche' il Vesuvio
prima o poi eruttera'? O ci trasferiamo su un altro pianeta perche'
sappiamo che il sole e' una stella e in quanto tale non durera' per
sempre? COSA si poteva fare, che una persona sana di mente potesse
proporre e ricevere ascolto?

Che parte dell'Italia sorga su zone ad alto rischio sismico non e' una
novita' di ieri, il terremoto in Abruzzo, con tutto il suo orrore, non ci
sta raccontando niente che non sapessimo gia'.

Una cosa sola poteva essere fatta, considerando che l'Abruzzo sorge su una
zona ad alto rischio sismico: costruire le case affinche' reggessero i
terremoti. Pare che si stia indagando per verificare se cio' sia stato
fatto o meno.

Il resto son chiacchiere da bianchino al bar.
--
Straitouttahell
http://strait.altervista.org
http://www.myspace.com/straitouttahell

NON autorizzo Sonicbands a pubblicare il presente post nei suoi forum

questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
SAP
2009-04-17 21:17:52 UTC
Permalink
Post by straitouttahell
COSA si poteva fare, che una persona sana di mente potesse
proporre e ricevere ascolto?
Beh, sicuramente non avrebbero fatto male delle esercitazioni.
Quelle andrebbero fatte sempre, sia per i terremoti che per le altre
emergenze natuali e ambientali, incendi ecc.

La gente DEVE essere preparata, deve sapere cosa fare in casi di
calamita' naturali, deve essere informata correttamente sempre.

Tutto qua.
Mica tanto difficile, anzi, direi altrettanto semplice quanto costruire
delle case ben fatte.

Se poi questo tipo di prevenzione, di attivita' possa salvare delle vite
o no, io non lo so, magari puo' darsi che non serva neanche a nulla,
pero' io penso che sarebbe saggio farlo comunque.
--
Giocare col mondo, facendolo a pezzi...
Bambini che il sole, ha ridotto gia'... vecchi.
http://www.posarelli.net/
Riru
2009-04-17 21:26:14 UTC
Permalink
Post by SAP
Se poi questo tipo di prevenzione, di attivita' possa salvare delle vite
o no, io non lo so, magari puo' darsi che non serva neanche a nulla,
pero' io penso che sarebbe saggio farlo comunque.
Nelle scuole si fanno le prove di evacuazione eh.

Nel particolare di un terremoto c'è poco da fare: cercare di fiondarsi sotto
qualcosa durante la scossa, appena finito fiondarsi giù per le scale, se non
sono crollate :|

Un'altra precauzione importante secondo me è, se fa una scossa abbastanza
importante ma non distruttiva, quella di tenere porta e portone socchiusi,
molti ci sono rimasti sotto proprio perhcè in seguito a cedimenti le porte
si bloccano. Io infatti non chiudo mai la porta della mia stanza, salvo
cause di forza maggiore (^_^).
SAP
2009-04-17 23:57:27 UTC
Permalink
Post by Riru
Nelle scuole si fanno le prove di evacuazione eh.
Nel caso specifico (ma anche in buona parte del resto della penisola)
direi che non e' proprio cosi'.

Lo dico sia come ex-alunno di scuole di ogni ordine e grado (dalle
materne all'universita'), nelle quali non ho MAI fatto una esercitazione
di nessun tipo, sia come padre di due bambini che anche loro non hanno
mai fatto nulla in proposito.
--
Giocare col mondo, facendolo a pezzi...
Bambini che il sole, ha ridotto gia'... vecchi.
http://www.posarelli.net/
Riru
2009-04-18 12:08:19 UTC
Permalink
Post by SAP
Post by Riru
Nelle scuole si fanno le prove di evacuazione eh.
Nel caso specifico (ma anche in buona parte del resto della penisola)
direi che non e' proprio cosi'.
Mia madre insegna nelle elementari. In un quartiere a rischio. Fanno le
prove di evacuazione.
Ti dirò di più, io affaccio proprio sul cortile di una scuola media
abbastanza grande, nello stesso cortile a terra sono disegnate tante
casellone quante sono le aule. In caso di evacuazione ogni classe ha il suo
spazio.
Qualche anno fa ci fu una bella scossa violenta qui, vidi con i miei occhi
l'applicazione reale di quelle prove: in 5 minuti erano tutti giù, tutti al
loro posto. Ho anche il video da qualche parte :))
Post by SAP
Lo dico sia come ex-alunno di scuole di ogni ordine e grado (dalle
materne all'universita'), nelle quali non ho MAI fatto una esercitazione
di nessun tipo, sia come padre di due bambini che anche loro non hanno
mai fatto nulla in proposito.
Siamo alle solite, la direttiva c'è, ma non viene applicata. :(
SAP
2009-04-18 13:04:12 UTC
Permalink
Post by Riru
Mia madre insegna nelle elementari. In un quartiere a rischio. Fanno le
prove di evacuazione.
Beh, meglio cosi', purtroppo la mia (se pur limitata) esperienza, dice
il contrario.
Speriamo che nel resto d'Italia si comportino come da te...
--
Giocare col mondo, facendolo a pezzi...
Bambini che il sole, ha ridotto gia'... vecchi.
http://www.posarelli.net/
alabama
2009-04-18 06:59:21 UTC
Permalink
Post by straitouttahell
Post by The Sentinel
Non posso darle torto quando sottolinea il fatto che, visto che da mesi
l'Aquila era soggetta a forti scosse, si poteva fare di più.
Ecco, quando leggo cose del genere mi ride tutto il cazzo.
Visto che da mesi la terra tremava, si poteva fare di piu'. Cosa? Per
l'amor del Cielo, COSA si poteva fare? Sfolliamo la California perche' un
giorno ci dovrebbe essere il Big One? Chiudiamo Napoli perche' il Vesuvio
prima o poi eruttera'? O ci trasferiamo su un altro pianeta perche'
sappiamo che il sole e' una stella e in quanto tale non durera' per
sempre? COSA si poteva fare, che una persona sana di mente potesse
proporre e ricevere ascolto?
Che parte dell'Italia sorga su zone ad alto rischio sismico non e' una
novita' di ieri, il terremoto in Abruzzo, con tutto il suo orrore, non ci
sta raccontando niente che non sapessimo gia'.
Una cosa sola poteva essere fatta, considerando che l'Abruzzo sorge su una
zona ad alto rischio sismico: costruire le case affinche' reggessero i
terremoti. Pare che si stia indagando per verificare se cio' sia stato
fatto o meno.
Il resto son chiacchiere da bianchino al bar.
Ti stra quoto in tutto e per tutto!
Donato Grassi
2009-04-18 08:54:03 UTC
Permalink
Post by straitouttahell
Visto che da mesi la terra tremava, si poteva fare di piu'. Cosa? Per
l'amor del Cielo, COSA si poteva fare?
mah... non so... magari accertarsi che la propria casa era costruita
per reggere un sisma, preparare una valigia di emergenza, non
parcheggiare la macchina sotto gli edifici, non chiudere la porte
completamente, capire dove sono le mura portanti e i piccoli luoghi
dove ci si potrebbe nascondere nel caso...
sai dopo qualche sisma vissuto in prima persona nel terzo mondo 30
anni fa' queste cose c'e' le insegnavano sia in scuola sia in
televisione.
stiamo parlando di una situazione che era fuori dalla normalita' con
diverse scosse ogni giorno... la gente aveva paura, ma qualcuno li
dava dell'imbecille.

di cialtronaggine c'e ne stata per quanto riguarda la prevenzione e
l'informazione preventiva, e tanta... ma come diceva un'illustre sulla
radio, e' una questione di mentalita'.

D.
Manuel T
2009-04-18 09:07:57 UTC
Permalink
Post by The Sentinel
Se Bertolaso fosse stato un Testimone di
Geova gli abruzzesi non avrebbero pianto centinaia di morti.
Questa è la puttanata più immane che abbia mai letto in vita mia. Certa
gente dovrebbe vergognarsi anche solo di pensare certe cose.
Donato Grassi
2009-04-18 09:09:22 UTC
Permalink
Post by Manuel T
Post by The Sentinel
Se Bertolaso fosse stato un Testimone di
Geova gli abruzzesi non avrebbero pianto centinaia di morti.
Questa è la puttanata più immane che abbia mai letto in vita mia. Certa
gente dovrebbe vergognarsi anche solo di pensare certe cose.
cosa ti rende cosi sicuro?

D.
Teo678
2009-04-18 11:07:41 UTC
Permalink
Post by Donato Grassi
Post by Manuel T
Post by The Sentinel
Se Bertolaso fosse stato un Testimone di
Geova gli abruzzesi non avrebbero pianto centinaia di morti.
Questa è la puttanata più immane che abbia mai letto in vita mia. Certa
gente dovrebbe vergognarsi anche solo di pensare certe cose.
cosa ti rende cosi sicuro?
D.
Donato, coi "se" si puo' andare avanti a parlare per anni, figuriamoci poi
che grillo con queste cazzate ci fa pure il tornaconto personale.
--
Teo678

http://www.myspace.com/teo678
http://www.myspace.com/ilrive

questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Donato Grassi
2009-04-18 11:20:16 UTC
Permalink
Post by Teo678
Donato, coi "se" si puo' andare avanti a parlare per anni, figuriamoci poi
che grillo con queste cazzate ci fa pure il tornaconto personale.
non ho neanche letto ne guardato grillo...

in questo giorno ho solo usato un po' il cervello... e ho smesso di
guardare la TV.

D.
Donato Grassi
2009-04-18 11:21:47 UTC
Permalink
E poi penso che sia molto importante dire le cose come stanno.. per
cercare di evitare cazzate simili in futuro.

D.
Riru
2009-04-18 12:11:56 UTC
Permalink
Post by Manuel T
Post by The Sentinel
Se Bertolaso fosse stato un Testimone di
Geova gli abruzzesi non avrebbero pianto centinaia di morti.
Questa è la puttanata più immane che abbia mai letto in vita mia. Certa
gente dovrebbe vergognarsi anche solo di pensare certe cose.
cosa ti rende cosi sicuro?

D.



****i fatti?
Donato Grassi
2009-04-18 12:28:43 UTC
Permalink
Post by Riru
****i fatti?
uno dei fatti sono le rassicurazioni date ala gente del posta
impaurita per le continue scosse, non offrendo nessun tipo di
consiglio utile, neanche ammettendo la possibilita' che potrebbe
verificarsi una scossa forte e distruttiva, anche se non
prevedibile... arroganza, ignoranza o poca serieta' ?

spero solo che hanno imparato la lezione e la prossima volta si
comporteranno in maniera seria e meno autoreferenzialista.

D.
Riru
2009-04-18 13:14:01 UTC
Permalink
Post by Donato Grassi
Post by Riru
****i fatti?
uno dei fatti sono le rassicurazioni date ala gente del posta
impaurita per le continue scosse, non offrendo nessun tipo di
consiglio utile, neanche ammettendo la possibilita' che potrebbe
verificarsi una scossa forte e distruttiva, anche se non
prevedibile... arroganza, ignoranza o poca serieta' ?
La possibilità che potrebbe verificarsi una scossa forte e distruttiva c'è
sempre, in ogni istante. Maggiormente quando ci sono parecchie scosse
frequenti. Noi che viviamo in zone sismiche ste cose le sappiamo, come
sappiamo che nessuno ci può venire a dire che tra x giorni ci sarà un
terremoto, perchè non è posssibile ad oggi prevederlo con certezza. Ci si
convive, tutto qui.
Se per tutte le volte che avverto una scossa dovrei dormire in macchina,
starei apposto.
Donato Grassi
2009-04-18 13:39:28 UTC
Permalink
Post by Riru
La possibilità che potrebbe verificarsi una scossa forte e distruttiva c'è
sempre, in ogni istante. Maggiormente quando ci sono parecchie scosse
frequenti. Noi che viviamo in zone sismiche ste cose le sappiamo, come
sappiamo che nessuno ci può venire a dire che tra x giorni ci sarà un
terremoto, perchè non è posssibile ad oggi prevederlo con certezza. Ci si
convive, tutto qui.
penso che questo che stai descrivendo non e' la situazione verificatsi
in Abruzzo... una popolazione che "convive" spesso con le scosse ha
un' edilizia ed una cultura del vivere che fa in modo che siano
preparati per eventi del genere.
Post by Riru
Se per tutte le volte che avverto una scossa dovrei dormire in macchina,
starei apposto.
qui stiamo parlando di centinaia e centinaia di scosse in un arco di
tempo limitato... cosa che non succede tutti giorni e per quanto mi
risulta per tanti anni.

un'avertimanto sui possibili svilluppi sarebbe stato il minimo che una
agenzia di stato pagata dal publicco e che deve godere di totale
fiducia doveva dare.

quello che mi darebbe piu' fastidio e' essere trattato da mentecato da
uno che ha deciso che era meglio non seminare il panico... mi DEVI
dire che la possibilita' che lo sciame va in peggioramento e non
dichiarare piu' volte che non cera assolutamente ragione di
preoccuparsi...poi io da persona adulta vaccinata e responsabile
decido se dormo in macchina, dai parenti, se sposto il letto sotto una
parete stabile vicino alla porta, se vado a vedere (se non lo sapevo
gia') che la mia casa e' in grado di reggere un terremoto ecc.

qui stiamo parlando di gente pagata profumatamente con i soldi dei
contribuenti per darci dei consigli utili, tra le altre cose, e NON
L'HANNO FATTO. ANZI.

quindi se questa gente e' brava e specializzata a curare le situazioni
di emergenza, lasciamoli fare solo quello... ma sulla PREVENZIONE e
l'EDUCAZIONE, troviamo gente piu' capace e motivata che avrano il
compito EVITARE o LIMITARE i disastri.

D.

steponme
2009-04-18 10:32:26 UTC
Permalink
Post by The Sentinel
Ora lascio a lei trarre le opportune conclusioni.
Tratte.

Mi cacate il cazzo, come ogni religione. Ma voi siete più pressanti e
fastidiosi, quindi moltiplicate per due.
Continua a leggere su narkive:
Loading...